PostHeaderIcon Tartaruga sottosopra

25 settembre

Non avevo proprio idea che 100 gr di carote corrispondessero in realtà a una sola carota. Insieme a due uova sode é quando abbiamo di diritto stasera per cena in base alla dieta di 14 giorni che Fabio mi aveva passato quando eravamo alle Maldive. Gli aperitivi e i lauti pasti con ospiti e amici delle scorse settimane hanno comportato qua e là qualche rigonfiamento. Se appena ci concentriamo sugli addominali ci accorgiamo che la “tartaruga” si é proditoriamente rovesciata. Anziché la pancia piatta, mette in mostra il dorso globoso (vi risparmiamo la foto), il che é inammissibile per chi vuol vivere in barca. Abbiamo perciò deciso di correre ai ripari osservando questo rigoroso regime alimentare che bandisce pasta, pane, riso, patate, grassi e zuccheri, come pure … gli alcolici. Siamo al sesto giorno e per ora resistiamo incoraggiandoci a vicenda e tentando di ovviare alla monotonia dei cibi insaporendoli con spezie e erbette. Purtroppo, non avendo una bilancia a bordo, non siamo in grado di misurare i progressi. Ma qualcosa succede, dal momento che indossiamo più agevolmente i pantaloni che ci stavano stretti.

 

Romano

 
Banner