PostHeaderIcon Di nuovo viaggiatori

10 ottobre

 

Ecco, prima o poi doveva arrivare il momento. Nuvoloni, forte vento da sud, alcune gocce d’acqua e … freddo. Siamo fermi in porto ad Astipalea. Ci siamo trasferiti qui ieri dalla baia di Maltezana perché più riparati dal cattivo tempo previsto. Con noi nel porticciolo ci sono due barche a vela, un piccolo motoscafo e tre piccole imbarcazioni da pesca. Nel tardo pomeriggio si avvicina una ragazza della Guardia Costiera che ci invita a lasciare il porto e a dirigerci sulla baia di Maltezana più protetta. Dice che é previsto un forza 6-7 e che il mare potrebbe superare la diga di protezione del porto riversando ondate sulle nostre barche.
In questo periodo di bassa stagione i rapporti con gli equipaggi delle altre barche ridiventano cordiali. Non si tratta di vacanzieri bensì di gente che come noi vive in barca. Su Frédom una coppia di francesi che si stanno preparando per il giro del mondo, sull’altra barca - dal nome impronunciabile - quattro bretoni a zonzo per le isole greche. Il motoscafo é di proprietà di una coppia inglese che ha vissuto per tre anni alle Fiji, non per niente il nome della loro barca é Bula, e altrettanti in Sudan, ora stanno girando anche loro per le isole greche senza meta, a go go. Ci dicono di occuparsi di fotografia subacquea. E così, dopo tanti mesi, ecco che si riallacciano amicizie con i vicini. Decidiamo tutti di comune accordo, dopo aver riguardato le previsioni meteo su diversi siti e parlato con il responsabile del porto, di non trasferirci a Maltezana che, oltretutto, é molto più esposta al vento da sud.
In effetti nulla succede. C’é vento forte, ma l’onda, nemmeno tanto alta, non riesce a superare la diga e tutte le barche sono al sicuro.
Si riprende inoltre anche con il rito degli aperitivi a bordo di una o dell’altra barca. Siamo felici di essere tornati dei viaggiatori e non dei vacanzieri.

Luana

 
Banner